In uscita
2020
Tra miti
pp. 80
€ 12,00
ISBN 

Sinossi

Un percorso affascinante che fluttua e ondeggia “tra chiarori e gorghi”, seguendo il leit motiv dell’acqua. Condotto lungo la rotta dalla Parola, vera e propria personificazione e voce narrante, il lettore incontrerà versi celeberrimi, come quelli de L’Onda o de La pioggia nel Pineto, assisterà alla nascita della Musica, compagna inseparabile nella vita di D’Annunzio, agli amori tragici di Fedra e agli incubi visionari di Mortella, trascinato nella corrente dal vento di una prosa nitida e freschissima, di inedita attualità. Mentre la parola si andrà via via intrecciando alla musica di Tosti, di Debussy, Pizzetti o Zandonai (amici del poeta), Paolo e Francesca cederanno al loro amore leggendo la storia di Lancillotto, una nave salperà con il suo carico di uomini in cerca di lavoro e di libertà (ancora una volta, ecco un D’Annunzio modernissimo e profetico!) e la Bellezza del mondo, a braccetto con il dio Pan, rivestirà a nuovo ogni cosa, in una fiabesca metamorfosi. Un viaggio incantato, di volta in volta sulle creste di un’onda leggera o nelle profondità insondabili del mare, trasportati da una voce che sarà verso, canto e, infine, silenzio.

Gli Autori

Jolanda Refri  è giornalista, esperta di musica e teatro. Da anni si occupa del rapporto tra le varie arti e di discipline spirituali. E’ stata docente di dizione, recitazione e storia della musica presso i licei classici e le scuole di teatro. Con Gabriele d’Annunzio ha un rapporto stretto,  ondivago, medianico…

Gabriele D’Annunzio, è stato uno scrittore, poeta, drammaturgo, militare, politico, autore di drammi teatrali e cinematografici, giornalista e patriota italiano, simbolo del Decadentismo e celebre figura della prima guerra mondiale, dal 1924 insignito del titolo di “principe di Montenevoso”. Soprannominato “il Vate”, cioè “poeta sacro, profeta”, occupò una posizione preminente nella letteratura italiana dal 1889 al 1910 circa e nella vita politica dal 1914 al 1924.