In uscita
2020
Visionaria
pp.70
€ 13,00
ISBN 9788894516029

Sinossi

Nell’estate scorsa inventai il Tattilismo. Ero nudo nell’acqua di seta, lacerata dagli scogli. Ero nudo nel mare di flessibile acciaio. Il sole con le sue lunghe fiamme torrefacenti vulcanizzava il mio corpo. Costruirò un’imbarcazione che porterà lo spirito umano verso paraggi sconosciuti, dissi. La Vita ha sempre ragione! Nelle mie osservazioni di tutti i fenomeni erotici e sentimentali, infatti,  ho compreso che gli esseri umani si parlano colla bocca e cogli occhi, ma non giungono ad una vera sincerità. Mentre gli occhi e le voci si comunicano le loro essenze, i tatti di due individui non si comunicano quasi nulla. Ho cominciato col sottoporre il mio tatto ad una cura intensiva, localizzando i fenomeni confusi della volontà e del pensiero su diversi punti del mio corpo e particolarmente sul palmo delle mani. Ho creato una prima scala educativa del tatto, che è nello stesso tempo una scala di valori tattili. II Tattilismo, ha per scopo le armonie corporee, collaborando indirettamente a perfezionare le comunicazioni spirituali fra gli esseri umani, attraverso l’epidermide.

L'Autore

Filippo Tommmaso Marinetti nacque ad Alessandria d’Egitto nel 1876, fu padre del Futurismo, estimatore senza uguali della modernità, del progresso e della civiltà industriale.

Formatosi nel clima del Naturalismo e del Simbolismo, è stato anzitutto uno scrittore e un poeta. Nel suo lavoro esprime la necessità di diffondere in tutti i campi artistici quegli stessi caratteri tecnologici e innovativi della società industriale, così da integrare armoniosamente la produzione culturale all’interno del nuovo mondo meccanico. Il futurismo, inizialmente nato come movimento letterario, si estese in breve tempo alla scultura, al disegno, alla musica.

Condividi: