Velocità di fuga

Il tempo della giovinezza coincide, in questo folgorante romanzo, con la scoperta di sé e del mondo, dell’amore e del tradimento, della politica e delle voci femminili della scrittura che, come amuleti, guidano e ispirano le scelte della protagonista. Giovane donna battagliera e commovente, la voce narrante è stretta tra la morsa dell’amore materno di Elvira e l’incertezza del rapporto con Eugenio. E indimenticabili sono anche gli altri personaggi che si muovono in una Roma vivida e riconoscibile, tra l’università Sapienza, le strade del centro e il Gamelino, luogo di ritrovo del gruppo: Fausto e Beniamino, Olga e la misteriosa Dirce, dietro la quale si nasconde un segreto di cui tutti, tranne la protagonista, sono i fedeli custodi.
Velocità di fuga, pubblicato per la prima volta nel 1989, è insieme “un’autobiografia critica di un’intera generazione” (come ebbe a scrivere Alberto Moravia) e una lucida riflessione sulle nostre mutevoli, deformate identità.

Pagine: 248
ISBN: 9791280690043
Uscita: Febbraio 2022

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email

18,00

L’Autore

Biancamaria Frabotta è nata a Roma nel 1946. Autrice di numerosi libri di poesia e di saggistica, ha insegnato Letteratura italiana contemporanea all’università di Roma ‘La Sapienza’. La sua ampia produzione poetica è raccolta nel volume Tutte le poesie 1971-2017 (Mondadori, 2018). Velocità di fuga, suo primo e unico romanzo edito nel 1989 da Reverdito e ripubblicato ora da Fve editori con una nuova introduzione dell’autrice, vinse il Premio Tropea per la narrativa. Si spegne nel 2022.

Biancamaria Frabotta